Malato di fibromialgia, una malattia che è stata diagnosticata nell’isola quasi 400 persone, si incontrano in Afibrolan e rivendicare una unità di trattamento specializzato

Malato di fibromialgia, una malattia che è stata diagnosticata nell’isola quasi 400 persone, si incontrano in Afibrolan e rivendicare una unità di trattamento specializzato

Stanza degli hobby oggi. Una mezza dozzina di donne si riuniscono attorno ad un tavolo durante la chat. “Veniamo qui e mettere le cose in comune, perché l’unico muscolo che non ci fa male è la lingua”, dice uno di loro, in una risata generale. Loli è la più antica: “Un giorno, dice ti rendi conto che il tuo corpo non risponde come prima, tutto fa male, si brucia, non potete immaginare …, un’emozione, una risata, e si può rimanere fatale “.

“Ci siamo abituati al dolore, dice un altro-; qualsiasi terapia, fisico o mentale, è bene … ma tutto quello che dobbiamo pagare noi “. Mari Carmen decine di iniezioni portava a sopportare il dolore e alla fine ha dovuto smettere di lavorare. Inoltre, la sua malattia non concederà disabilità: “Ho lasciato il lavoro, altri finiscono per fare una mezza giornata, ma ci sono sempre problemi con la scheda medica.”

Rosi dice che le emozioni peggiorano il dolore, e sforzi eccessivi, “una volta ero più forte, ma nel giro di due giorni cadono fine esausti e molti in una sedia a rotelle”. Flor sorride nonostante importanti patch di morfina posizioni e una lastra di ghiaccio sui suoi piedi. Ciò che tutti hanno in comune, a parte il buon umore, è la fibromialgia, la malattia silenziosa.

La fibromialgia è una malattia cronica che provoca forti dolori nei muscoli, stanchezza, insonnia, e, talvolta, l’ansia e la depressione. Cosa Loli spiega: “Attacca le fibre nervose.” “In primo luogo assicura equivoco-è perché succede qualcosa di orribile e non so cosa sia, nessuno capisce, è un fenomeno a disagio, perché la malattia non è e si può andare in una depressione.”

Normalmente, la diagnosi è lento perché deve prima escludere altre disturbi e malattie ed i pazienti passare attraverso diversi specialisti e test diagnostici. “Allora tu dici, grazie al cielo ho qualcosa, non ho inventato, e poi c’è crisi, peggiori fasi in cui il problema è aggravato influenze stress, cambiamenti climatici …”, dicono. “L’ultima cosa che ho da dire è che bisogna fibromialgia perché allora tutto è come la fibromialgia e altre mascherate”.

Essi sono raccolti presso la sede della Afibrolan, l’associazione dei pazienti fibriomialgia di Lanzarote, nata nel 2003, prima presso la sede della Croce Rossa e locali quindi proprio dal 2007. Ha circa 150 membri: tutte le donne e due uomini. La fibromialgia è una malattia che colpisce soprattutto le donne.

Oltre ad “essere stati rivestiti” e “contato trucchi” per affrontare il dolore, organizzare workshop e classi di abilità motorie, il rilassamento, la concentrazione, artigianale o reiki “, che aiuta a rilassare e comprendere il processo di malattia.” Martedì e giovedì sono la piscina, fare aerobica in acqua “, che è molto buono, è il migliore.” Essi potranno anche talassoterapia “e di mangiare i cinesi”. “Quando le persone smettono di venire evidente, che stanno peggiorando”.

Si stima che questa malattia può colpire due per cento della popolazione delle isole Canarie, quindi non ci può essere più di duemila persone con fibromialgia sull’isola, dice Paloma Lago, il presidente dell’associazione, che avverte che “la maggior parte non sono diagnosticato “. Data Service Salute Canario Lanzarote rivelano che ci sono 385 persone, nove su dieci sono donne oltre i quarant’anni.

Per rilevare la fibromialgia non esiste un test diagnostico è il dolore che dà l’avviso. La prima cosa da fare è andare dal medico, che può guidare e solo alla deriva ad altri specialisti, come il chirurgo ortopedico o reumatologo. “Ci vuole una diagnosi differenziale”, dice Paloma Lopez, perché si deve prima esclude altre malattie come ci sono altri sintomi comuni e il paziente si finisce per fare un sacco di test, in modo che la diagnosi richiede diversi anni. Sicurezza sociale, secondo Afibrolan, tratta solo i sintomi e il trattamento ha anche i suoi effetti collaterali: “La gente è molto medicati”, dicono.

La malattia non ha cura, le cause non conosciute e non ha alcun trattamento specifico, ma altrove, come ad esempio la Catalogna ei Paesi Baschi, ha creato un’unità specializzata. “C’è un team multidisciplinare che tenga traccia e gli obiettivi si pone con il paziente, e qui, in situazioni estreme, si può andare al dolore”, ha detto Lopez. In queste unità è controllata farmaci e senza coordinamento “, perché in caso contrario, si prende un sacco di cose, uno specialista ti manda alcune pillole, un altro trasmetta l’altra … ed è molto forte di farmaci.”

Un altro reclami dell’associazione è che le sessioni di terapia fisica, che rendono il paziente meglio essere prescritti. Inoltre, un protocollo approvato paziente canarino nel 2013, ma, in pratica, non è stata effettuata.

“Cerchiamo di rendere le terapie alternative perché il trattamento normale lascia molto a desiderare, dicono, e venuto molto bene perché la malattia è cronica, e noi esercitiamo, impariamo a conoscere quando non dovremmo fare lo sforzo, per sapere quando riposare …”. “A volte abbiamo assicurano loro chiese se nessun progresso più nella ricerca perché la malattia colpisce soprattutto le donne.”

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *