Problemi alla tiroide legate al rischio di morte cardiaca improvvisa

Problemi alla tiroide legate al rischio di morte cardiaca improvvisa

La piccola ghiandola a forma di farfalla nel vostro collo produce la tiroxina e triiodotironina ormoni, che aiutano a controllare numerose attività nel vostro corpo, da quanto velocemente si bruciano calorie di quanto velocemente il vostro cuore batte.

Tuttavia, quando la ghiandola è poco attiva (una condizione chiamata ipotiroidismo, associato con troppo poca tiroxina) o iperattiva (una condizione chiamata ipertiroidismo, associato con troppa tiroxina), può causare il caos sul tuo corpo.
Gli scienziati sanno da tempo che i problemi della tiroide che derivano da uno squilibrio dei suoi ormoni può essere associata a problemi cardiaci successivi, da un battito cardiaco irregolare a malattie cardiovascolari.

Ora, hanno aggiunto morte cardiaca improvvisa a quella lista di potenziali connessioni problema di cuore, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Circulation il Martedì.
“Il nostro studio suggerisce che le persone con alti livelli di ormone tiroideo, anche all’interno di quello che consideriamo il normale gamma di funzionalità tiroidea, hanno quattro volte aumento del rischio di morte cardiaca improvvisa rispetto alle persone con livelli di ormone tiroideo inferiore”, ha detto il dottor Layal Chaker , assegnista di ricerca in endocrinologia ed epidemiologia presso Erasmus University Medical center di Rotterdam, nei Paesi Bassi, autore principale dello studio.
“I fattori di rischio che erano noti per la morte cardiaca improvvisa sono stati principalmente i fattori di rischio cardiovascolare” tradizionali “, tra cui il colesterolo alto e la pressione arteriosa alta. Tuttavia, non era noto che elevati livelli di ormone tiroideo potrebbe anche essere un fattore di rischio di morte cardiaca improvvisa ,” lei ha aggiunto. “Il nostro studio dimostra che la funzione tiroidea nella fascia alta del normale è un fattore di rischio.”

il rischio di morte improvvisa?
L’attuale studio ha coinvolto dati sanitari su 10.318 adulti di età compresa tra 45 e più anziani, da Rotterdam. I dati, che comprendeva informazioni sulla tiroide e salute del cuore di ogni persona, sono stati raccolti 1990-1993, 2000-2001 e 2006-2008.
Dopo il controllo per età, sesso e diversi fattori di rischio di malattie cardiache, come il fumo o il colesterolo alto, i ricercatori hanno analizzato i dati. Essi hanno confrontato i livelli di tiroxina in campioni di sangue degli adulti con quanti di loro sono morti di morte cardiaca improvvisa.

Essi hanno scoperto che alti livelli di tiroxina sono stati associati ad un aumentato rischio di morte cardiaca improvvisa, indipendentemente da altri fattori di rischio cardiovascolare. I dati hanno dimostrato che il rischio di morte a causa di morte cardiaca improvvisa aumentato dall’1% al 4% con elevati livelli di tiroxina su un periodo di 10 anni. I ricercatori hanno indicato che i loro risultati probabilmente sarebbero simili negli Stati Uniti.
Perché i più elevati livelli di ormone stimolante la tiroide associato ad un aumentato rischio di morte cardiaca improvvisa? “La nostra ipotesi era che i livelli di ormone tiroideo potrebbe aumentare il rischio di morte cardiaca improvvisa influenzando fattori di rischio cardiovascolare, come i livelli di pressione sanguigna”, ha detto Chaker.
Tuttavia, “siamo rimasti sorpresi di vedere che, quando noi controlliamo le nostre analisi per questi fattori, l’associazione è rimasta simile, il che suggerisce che altre vie potrebbero svolgere un ruolo”, ha aggiunto. “Gli ormoni tiroidei ha effetti diversi sui sistemi cardiovascolare e studi futuri dovrebbero individuare quale percorso potrebbe essere responsabile per l’aumento del rischio di morte cardiaca improvvisa con livelli di ormone più alto della tiroide. Questo potrebbe portare a una migliore valutazione del rischio individuale e individuare possibili obiettivi di prevenzione. ”

Quali esami si ha realmente bisogno (e quando)
morte cardiaca improvvisa, generalmente causata da cuore bruscamente cessando di funzionare, rappresenta 300.000 a 400.000 decessi ogni anno negli Stati Uniti.
Essere in grado di predire la morte cardiaca improvvisa nella popolazione generale è difficile, ma i ricercatori sperano che questo nuovo studio potrebbe aiutare a identificare i livelli di ormone tiroideo come un possibile strumento di screening per la valutazione del rischio di morte cardiaca improvvisa.
“Tuttavia, non siamo stati in grado di studiare l’effetto del possibile trattamento della funzione tiroidea in alto nella prevenzione della morte cardiaca improvvisa, e questo richiede ulteriori ricerche”, ha detto Chaker.
La tiroide e il tuo cuore

Anche se i risultati del nuovo studio si concentrano solo sugli ormoni tiroidei nella fascia alta del range di normalità, non dovrebbero passare in secondo piano i rischi per la salute cardiovascolare associati a bassi livelli di ormone tiroideo troppo, ha detto Martin Gerdes, professore e presidente del New York Institute of College Tecnologia di Medicina Osteopatica, che non è stato coinvolto nello studio.
“All’interno della normale gamma di livelli di ormone tiroideo, molti altri studi dimostrano che i pazienti cardiaci sulla fascia bassa hanno rischi maggiori cardiaci rispetto a quelli per la fascia alta”, ha detto Gerdes.
“La mia preoccupazione è che i risultati di questo studio … può incoraggiare i medici a non trattare il condizioni di scarsa tiroidei nei pazienti cardiopatici”, ha detto. “Per una corretta salute del cuore, è importante avere la normale funzione degli ormoni tiroidei. Livelli di ormone tiroideo influenzano direttamente la contrazione cardiaca, il relax e il flusso sanguigno coronarico.”

Egli ha aggiunto che spesso gli ormoni tiroidei possono offrire benefici per il trattamento di malattie cardiache. Ma molti medici hanno paura di usarli a causa del rischio di sovradosaggio accidentale, che può portare ad un aumento aritmie e morte improvvisa, come ad esempio quello che è stato delineato nel nuovo studio.
“Ci sono così tante persone in tutto il mondo muoiono di malattie cardiache che è probabilmente accelerati a causa di avere bassi livelli di ormone del tessuto cardiaco”, ha detto Gerdes. “Abbiamo bisogno di un biomarker del siero che identifica i pazienti con tessuto cardiaco livelli di ormoni tiroidei che possono trarre beneficio dal trattamento. Ciò rivoluzionare il settore e contribuire a risolvere alcuni dei rapporti conflittuali”.
Circa il 3% della popolazione generale è trattata con farmaci per la tiroide, Chaker detto. Spera pazienti ricevono il trattamento di cui hanno bisogno senza essere trattati.
“In questi individui, i livelli di ormone tiroideo sono modificabili diminuendo la dose della terapia”, ha detto, “e, quindi, forse diminuendo improvvisa rischio di morte cardiaca.”

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *